Guarda che non sono io


Guarda che non sono io.

di Francesco De Gregori

Guarda che non sono io quello che stai cercando

Quello che conosce il tempo, e che ti spiega il mondo

Quello che ti perdona e ti capisce

Che non ti lascia sola, e che non ti tradisce

Guarda che non sono io quello seduto accanto

Che ti prende la mano e che ti asciuga il pianto

Cammino per la strada

Qualcuno mi vede

E mi chiama per nome

Si ferma e mi ringrazia

Vuole sapere qualcosa

Di una vecchia canzone

Ed io gli dico “Scusami però non so di cosa stai parlando

Sono qui con le mie buste della spesa

Lo vedi, sto scappando

Se credi di conoscermi

Non è un problema mio

E guarda che non sto scherzando

Guarda come sta piovendo

Guarda che ti stai bagnando

Guarda che ti stai sbagliando

Guarda che non sono io”

Guarda che non sono io quello che mi somiglia

L’angelo a piedi nudi, o il diavolo in bottiglia

Il vagabondo sul vagone

La pace fra gli ulivi, e la rivoluzione

Guarda che non sono io la mia fotografia

Che non vale niente e che ti porti via

Cammino per la strada

Qualcuno mi vede

E mi chiama per nome

Si ferma e vuol sapere

E mi domanda qualcosa

Di una vecchia canzone

Ed io gli dico “Scusami però non so di cosa stai parlando

Sono qui con le mie buste della spesa

Lo vedi, sto scappando

Se credi di conoscermi

Non è un problema mio

E guarda che non sto scherzando

Guarda come sta piovendo

Guarda che ti stai bagnando

Guarda che ti stai sbagliando

Guarda che non sono io”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...